martedì 15 luglio 2014

La primavera nei tuoi occhi

Capitolo 18 - Ti amo
Mi avvicino al grande fiore, trascinando con me Cass. Forse se lo toccassi... allungo le dita e mi pare di vedere il fiore pulsare * THUMP*. Lo sfioro come se lo stessi accarezzando, mentre le lacrime continuano a scorrere, inarrestabili. Si sente un tuono fortissimo che mi spaventa a morte, ma non tolgo le dita. Un istante, e poi un lampo accecante mi costringe a proteggermi gli occhi. Li riapro: il grande fiore è intatto, ancora in bella forma, ma Cass continua a perdere sangue, è sempre più debole, ho paura che non ce la farà. Una foglia bianca volteggia sopra di me, poi atterra leggiadra ai miei piedi. Non è una foglia, mi accorgo, ma una lettera: sopra c'è scritto in bella calligrafia " Per Romeo". La apro.
" Caro Romeo,
se stai leggendo questa lettera vuol dire che hai toccato il Grande Fiore. Chi ti scrive è il tuo antenato Mack dal lontano passato. Come faccio a sapere cos'è accaduto? Non me lo chiedere. Solamente ti spiegherò alcune cose. Cassandra, colei che è stata scelta dal fiore, non è che la metà che serve al fiore per vivere. E l'altra metà sei tu, in quanto mio discendente. Da ora la vita del Grande Fiore è nelle vostre mani! Scongiurate il pericolo della neve perenne che spazzò via la mia famiglia!
In quel periodo non abbastanza fiori si schiusero, e questo portò temperature polari e neve tutto l'anno! Non essendo abituati, perimmo tutti. Riuscii a salvare il mio ultimo genito, Jake, mettendolo in groppa a Silver, che lo portò al sicuro. Scongiurate il pericolo della neve perenne o la pianura sprofonderà nel Ghiaccio Eterno!
Un' ultima cosa: ricordati di scusarti col fidato guardiano Conall.
Mack"
La lettera racconta una versione di come fu distrutta la pianura totalmente sconosciuta. Ha appena smesso di piovere, eppure la lettera non si è minimamente bagnata. Ora comunque il mio obiettivo principale è di salvare Cass! Se non mi sbrigo, morirà!
Fine seconda parte

Nessun commento:

Posta un commento