venerdì 22 agosto 2014

Ricordi

Capitolo 1 - Ritorno a casa
Un anno. Era passato un anno da quando Jewel e Alex erano tornati a casa, portando con sé felicità, nostalgia, un po' di tristezza, e tanta forza. Quel viaggio, quell'avventura, li aveva senz'altro avvicinati e arricchiti di nuove esperienze. Da poco era passato il compleanno di Jewel, e quello di Alex era stato mesi prima: la ragazza ancora non ci poteva credere che l'anno prossimo di anni ne avrebbe compiuti diciotto, insomma sarebbe diventata un'adulta a tutti gli effetti! Non aveva paura del futuro, no, aveva Alex al suo fianco e questo la rassicurava, ma non poteva fare a meno di essere un po' triste, e se ne accorse perfino il biondo. Le mancava Jack, le mancava tanto da fare male, le mancava da togliere il fiato. Il loro ritorno a casa era stato una gran festa, erano stati accolti come eroi, ma Jewel avrebbe voluto gridare al mondo che senza Jack nulla sarebbe stato possibile. Aveva detto che si sarebbero rivisti, nel passato, ma quando? E il biondo vedeva i grandi occhioni castani della sua ragazza farsi ogni giorno più malinconici e gli pareva quasi di vedere la speranza che a poco a poco si affievoliva, lasciando spazio a una tristezza senza fondo. Alex vedere deperire Jewel e non poteva farci nulla, perché nonostante l'amore che li univa, lui non era Jack. Semplicemente, faceva il possibile: ogni mattina la portava a fare delle passeggiate con lui e Thor, le mostrava gli animali che addomesticava, le portava i fiori più belli e rari, la riempiva di coccole. Non sopportava non vedere il suo sorriso, quello che in un attimo gli aveva fatto perdere la testa. Le avrebbe ridato la felicità, con o senza Jack. Per Jewel, qualsiasi cosa. Anche se avesse dovuto andare nel passato, anche se avesse dovuto uccidere una tigre a mani nude, oppure andare in capo al mondo... per la felicità dell'unica persona che contasse sulla Terra, che era il suo mondo, avrebbe dato la vita. Avrebbe fatto qualsiasi cosa a qualunque costo. Perché l'amava.

Nessun commento:

Posta un commento