venerdì 29 agosto 2014

Ricordi

Capitolo 22 - Colpo di spada
Aveva paura, Jewel. Non riuscivano a trovare Jack da nessuna parte, e aveva il terrore che gli fosse successo qualcosa. Le vie del villaggio erano deserte: tutti erano rintanati nelle loro case, spaventati dagli avvenimenti. Alcuni uomini che coraggiosamente erano ancora fuori tentarono di acciuffarli, ma se la cavarono con qualche breve colpo di spade. Ripresero a correre, stavolta trovare Jack non era più un semplice bisogno, ma un'esigenza. Si ritrovarono al punto di partenza: - E ora? Senza Jack rimarremo intrappolati in quest'epoca per sempre! - anche Alex era in ansia, dopo aver cercato di mantenere il sangue freddo per tutto il giorno. La ragazza stava fissando un punto indefinito dietro di lui. - Jewel? - la chiamò. - Guarda! - esclamò, dirigendosi rapidamente verso un cespuglio. - Cosa...? - si inginocchiò, mentre la ragazza carezzava dolcemente i lisci capelli di Jack. - Uh... J-jewel - mormorò, aprendo gli occhi. - Che cosa succede? - gli chiese Jewel. - Il grande fiore... sta soffrendo. V-vi ho già spiegato tutto, no? Andate... fermate m-mio p-padre. - la guardò implorante. - E tu? - domandò Jewel. - Vi raggiungerò il prima possibile - rispose - chiama Storm - la ragazza fischiò e l'unicorno arrivò.

Nessun commento:

Posta un commento