sabato 3 gennaio 2015

Chains and Broken Dreams

POV Nate

Un altro anno è passato e parecchie cose sono cambiate, altre invece no. È cambiata la mia relazione con Will, e la sua con Hope. Ora stanno uscendo insieme. In cuor mio, lo sapevo già che sarebbe andata così. Lui dice che lo fa per conoscerla, ma sinceramente a me non interessa.

A molti non starà bene dover dividere una persona con un'altra, eppure a me, finché continua a starmi accanto, va bene così.

Ciò che non è cambiato, è il vivere nell'ormai nostro appartamento: dormiamo ancora abbarbicati l'uno all'altro come koala, io mi alzo presto il mattino per andare al lavoro, Will è invece nullafacente ma mi aspetta sempre... la routine è una cosa che nemmeno quella ragazza può distruggerci.

Anche questa mattina, purtroppo, devo andare a lavorare. Mi alzo il più silenziosamente possibile per non svegliare Will, sta dormendo su un fianco e pare non accorgersi di nulla. Mentre mi sto sfilando la maglietta, lo sento mugugnare qualcosa confusamente.

Rimango immobile a guardarlo, quando si gira di colpo e mi guarda con gli occhi spalancati.

- Nat... - biascica, poi pare acquistare lucidità - non si da il buongiorno? E cos'è questo comportarsi da ladro in casa propria? - sbadiglia ma sorride.

Sorrido anch'io e lo raggiungo, lasciandogli un fugace bacio.

- Hm... così va meglio. Buona giornata - dice, prima di rigirarsi e tornare a dormire.

Una felicità troppo grande per essere contenuta nel petto esplode nel mio cuore, e le guance mi si imporporano lievemente. Perché se me lo augura lui, non può che essere una buona giornata.

-

Note dell'autrice:
scusate per il brusco salto temporale, ma dovevo dare una spintarella un po' decisa alla storia. Ora i nostri "cucci" (come li chiamiamo io e qualcuno di mia conoscenza, ihihi) hanno 22 anni, per chi si fosse perso nel frattempo. Lo so, adesso tutti quelli che shippavano WillxNate smetteranno di leggere, mi dispiace... Baci

Nessun commento:

Posta un commento